Last modified on 23 July 2010, at 07:00

Carta dell'Audit

SCOPO DEL COMITATO DI AUDIT

Lo scopo del Comitato di Audit è quello di rappresentare ed assistere il Consiglio di Amministrazione nella supervisione generale dei processi amministrativi e di reportistica finanziaria dell'organizzazione, di revisioni contabili di bilancio, controllo interno, e funzioni di revisione. Il management è responsabile della (a) preparazione, presentazione, e integrità dei bilanci dell'agenzia; (b) dei principi di reportistica amministrativa e finanziaria; e (c) dei controlli interni e delle procedure dell'organizzazione definite per promuovere una conformità con gli standard amministrativi e le normative e le regolamentazioni applicabili. E' responsabilità della società di revisione contabile indipendente dell'organizzazione effettuare una revisione indipendente dei bilanci consolidati in linea con gli standard di revisione generalmente accettati e di rilasciarne un opinione in merito.

I membri del Comitato di Audit non sono necessariamente contabili professionisti o revisori e le loro funzioni non sono intese a duplicare o a certificare le attività del management e dei revisori indipendenti, inoltre il Comitato non può certificare che il revisore indipendente sia "indipendente" secondo le norme applicabili. Il Comitato di Audit ha funzioni di supervisione a livello di consiglio laddove sovraintende alla relazione con il revisore indipendente, come enunciato in questa carta, e fornisce consulenza, consigli e indicazioni generali, come ritiene opportuno, al management e ai revisori sulla base delle informazioni che riceve, discussioni con il revisore, ed i membri del Comitato forniscono la propria esperienza su questioni finanziarie e amministrative.

COMPOSIZIONE DEL COMITATO

Il Comitato di Audit è composto da almeno due dirigenti definiti dal consiglio per soddisfare le esigenze di alfabetizzazione finanziaria e indipendente dell'Organizzazione; più il presidente del Consiglio di Amministrazione e il Direttore Generale, entrambi senza voto. La nomina al Comitato, compresa la designazione del Presidente del Comitato e la nomina di qualunque altro membro del Comitato come "esperti finanziari del Comitato di Audit", deve essere fatta annualmente dal presidente del consiglio. La maggioranza dei membri del Comitato di Audit deve essere composta da membri del Consiglio.

RESPONSABILITA'

Il Comitato di Audit:

  1. E' direttamente responsabile della nomina, sostituzione, compensazione, e supervisione del lavoro del revisore indipendente. Il revisore indipendente dovrà riportare direttamente al Comitato di Audit.
  2. Rivede e discute le dichiarazioni da parte del revisore indipendente che riguardano qualunque relazione tra il revisore e l'agenzia o qualunque relazione che può negativamente incidere sull'indipendenza del revisore, e, basandosi su tali giudizi, valuta l'indipendenza del revisore.
  3. Stabilisce le politiche e le procedure per i giudizi e le pre approvazioni del Comitato di tutti i servizi di revisione e dei servizi di ammissibilità non di revisione (compreso i costi e i termini degli stessi) che devono essere eseguiti dal revisore indipendente.
  4. Rivede e discute con il revisore indipendente: (a) dei suoi piani di revisione, e delle procedure di revisione, compreso la portata, i costi e la durata della revisione; e (b) dei risultati dell'esame di revisione annuale e delle lettere di accompagnamento del management.
  5. Rivede e discute dei report da parte dei revisori indipendenti su (a) tutte le politiche e le pratiche amministrative critiche usate, (b) trattamenti amministrativi alternativi all'interno del GAAP in relazione a punti materiali che sono stati discussi con il management, compreso le ramificazioni dell'uso di trattamenti alternativi e del trattamento preferito dal revisore indipendente, e (c) su altre comunicazioni materiali scritte tra il revisore indipendente ed il management.
  6. Rivede con il revisore indipendente le sue decisioni per quanto attiene alla qualità, non per l'accettabilità, dei principi amministrativi dell'agenzia e simili argomenti come è richiesto vengano discussi con il Comitato secondo gli standard di revisione generalmente accettati.
  7. Rivede e discute con il management ed il revisore indipendente su vari argomenti ed eventi che possono avere un impatto finanziario significativo sull'Organizzazione oppure che sono oggetto di discussione tra il Management e i revisori indipendenti.
  8. Rivede e discute con il management le maggiori esposizioni di rischio finanziarie dell'organizzazione ed i passi che il management ha adottato per monitorare e controllare tali esposizioni.
  9. Rivede le informazioni che devono essere riportate all'Internal Revenue Service sul Modulo annuale 990 dell'Organizzazione.
  10. Rivede e discute con il management ed il revisore indipendente (a) sull'adeguatezza e l'efficacia dei controlli interni dell'organizzazione (incluso qualunque mancanza e cambiamento significativi nei controlli interni riportati al Comitato da parte del revisore indipendente o dal management; (b) sulle procedure di revisione interne dell'organizzazione; e (c) sull'adeguatezza ed efficacia dei controlli e delle procedure di divulgazione dell'organizzazione, e i report del management al riguardo.
  11. Rivede questioni relative alle attività di conformità aziendale dell'Organizzazione
  12. Assicura l'esistenza di procedure per il ricevimento, la conservazione ed il trattamento di reclami ricevuti dall'Organizzazione riguardanti questioni amministrative discutibili, controlli amministrativi interni, o di revisione; e la presentazione riservata da parte degli impiegati di problemi riguardanti sprechi, frodi, abusi, e altre irregolarità.
  13. Definisce le politiche per la selezione di impiegati ed ex impiegati del revisore indipendente.
  14. Presenta un report delle attività del Comitato da includere nella minuta del consiglio.
  15. Quando appropriato, designa uno o più suoi membri affinchè eseguano alcuni suoi compiti per suo conto, soggetti a tale rendiconto o ratificazione da parte del Comitato quando il Comitato lo dirige.

INCONTRI E PROCESSO

Il Comitato di Audit si incontrerà in determinati momenti e luoghi quando il Comitato di Audit lo deciderà. Il Comitato di Audit si incontrerà in sessione esecutiva periodicamente con il revisore indipendente ed il management dell'Organizzazione. Il Presidente del Comitato di Audit riportà sulle attività del Comitato di Audit all'intero Consiglio.

Il Comitato di Audit si impegnerà annualmente ad autovalutarsi allo scopo di migliorarsi continuamente, e ogni anno rivedrà e rivaluterà l'adeguatezza della propria carta, e raccomanderà qualunque modifica all'intero Consiglio.

Il Comitato di Audit avrà l'autorità di impegnare consulenti legali, amministrativi e altro indipendenti, come ritiene necessario portare avanti i propri obblighi. Il Comitato di Audit avrà l'esclusiva autorità di approvare i costi ed i termini di conservazioni relativi.

Il Presidente del Comitato di Audit deve essere contattato direttamente dal revisore indipendente (1) per rivedere le voci di natura sensibile che possono avere impatto sull'accuratezza della reportistica finanziaria oppure (2) per discutere di argomenti significativi relativi alla generale responsabilità del Consiglio che sono stati comunicati al management ma, a loro giudizio, possono richiedere un seguito da parte del Comitato di Audit.