Wikimedia Quarto/2/It-2

From the Wikimedia Foundation
Jump to: navigation, search

Benvenuto
Benvenuto

Fondatore
Fondatore

Rapporti
Rapporti

Progetti
Progetti

Intervista
Intervista

Nei media
Nei media

Nel mondo
Nel mondo

In chiusura
In chiusura



Lettera dal fondatore

 

Jimbo Wales a Parigi

Èstato un anno davvero brillante per Wikimedia, ma l'anno prossimo sarà ancora migliore!

Sembra, adesso, che siano passati anni da quando ci accadeva di essere quasi completamente offline per tre giorni perché avevamo tre server, due dei quali non funzionavano per problemi con la scheda madre e con il disco fisso. Invece accadeva giusto un anno fa, in questo periodo... oggi abbiamo 40 server e altri arriveranno.

Abbiamo passato quest'anno avendo da un lato il timore di essere citati su Slashdot, il sito che dà notizie tecnologiche, perché non ce la facevamo ad amministrare bene il traffico... e dall'altro di essere un sito che se ne accorge a malapena quando viene slashdottato.

Ma la nostra crescita non è rallentata e, anzi, sta perfino aumentando. Noi abbiamo fatto qualcosa che non ha precedenti, e che sta ispirando molte persone perché ricorda i primi sogni su cosa potesse essere Internet: persone che condividono le loro conoscenze, in maniera completamente gratuita, lavorando insieme per creare gli strumenti necessari per rendere questo mondo migliore.

Nessuno può dire esattamente che cosa ci riserva il nuovo anno, ma alcuni degli sviluppatori suggeriscono che se continuiamo a crescere col tasso attuale, saremo entro la fine di quest'anno uno dei 100 o 50 siti 'top' e avremo bisogno di centinaia di server nuovi. Questa crescita sarebbe emozionante per chiunque, ma per noi è particolarmente eccitante proprio per il modo in cui l'abbiamo ottenuta: in una maniera che nessuno avrebbe mai immaginato fosse possibile... centinaia di volontari che cooperano in maniera quasi slegata e vagamente anarchica per fare qualcosa in cui veramente credono.

Come tratteremo questa crescita? Nello stesso modo in cui abbiamo fatto in passato: mediante decisioni caute e ragionate, cercando di trovare le migliori idee da qualsiasi fonte possibile. Dobbiamo identificare gli ambiti in cui abbiamo più bisogno di aiuto e cercare questo aiuto attivamente.

Per esempio la richiesta di tempo ai programmatori sta diventando sostanziosa e quindi dobbiamo cercare e conservare nuovi sviluppatori e ciò può essere molto più difficile che trovare nuovi autori, dal momento che i nuovi sviluppatori devono imparare molte cose prima di raggiungere il livello di massima produttività. Un altro esempio: sappiamo che ci sono determinate tendenze in Wikipedia e quindi dobbiamo trovare il modo per raggiungere autori che sono interessati in tematiche diverse da quelle dei nostri attuali membri.

Chiedo a tutti di prendere una decisione per l'anno nuovo e di farsi qualche idea su come trattare questa crescita e soprattutto sui modi possibili per ottenere l'aiuto che ci necessita. Se ogni volontario attivo si muove e trova una persona che potrebbe integrare qualcosa di nuovo nella nostra comunità, avremo un aumento determinante nella nostra capacità di crescere mantenendo e migliorando il livello attuale.


Lettera dal consiglio
Una Strelitzia

Il 2004 è stato un anno stupefacente, non solo per le ragioni indicate in precedenza da Jimmy Wales, ma anche per altri motivi. L'anno trascorso è stato in particolare un anno di evoluzione verso l'internazionalità.

Il 2004 è stato caratterizzato da un fenomenale tasso di crescita dei progetti in lingue diverse dall'inglese. È stato in quest'anno che il numero di articoli di enciclpedia delle altre lingue ha superato il numero di articoli contenuti nella Wikipedia in inglese. L'installazione di un portale multilingue su http://www.wikipedia.org, dopo due anni di discussioni, riflette ulteriormente questo carattere internazionale.

Molte comunità locali sono ora legate da forti relazioni interne e operano autonomamente, piuttosto che copiare le operazioni della comunità inglese. Ancor meglio, sono diventate fonte di ispirazione per altri progetti. Colpisce in particolare notare il numero di iniziative nate nelle comunità locali, come la pubblicazione su CD, così come quelle indirizzate a rafforzare la cooperazione tra progetti: il progetto Buon Natale, la traduzione della settimana, e più di recente, il Concorso internazionale di scrittura. Questi progetti sono descritti in questa pubblicazione come riconoscimento per la loro iniziativa.

L'ultimo anno è stato anche un periodo di incontri dal vivo, in città di molte nazioni, in particolare, in Europa e in Asia: Parigi, Berlino, Monaco, Rotterdam, Londra, Taipei - per citarne alcune. L'esistenza di tali comunità attive è la prova vivente dello sviluppo globale dei nostri progetti.

Comunque, la comunicazione tra le varie comunità è ancora difficoltosa a volte. Ciò non è sorprendente, considerando la diversità delle lingue parlate dai Wikipediani. Molti sforzi sono stati fatti in quest'anno verso una maggiore interazione tra le comunità, verso la traduzione della pagine chiave su meta e su altri siti, e verso una maggiore presa in considerazione di tutte le opinioni.

Una pubblicazione come Quarto sarebbe stata monolingue, o al massimo biligue, un anno fa. Ora viene tradotta in molte lingue.

Il carattere internazionale del nostro progetto è visibile anche nei suoi aspetti amministrativi e legali, attraverso la creazione di una fondazione intesa a supportare la crescita e lo sviluppo di tutti i nostri progetti, e attraverso l'elezione di due membri del consiglio d'amministrazione in rappresentanza dei Wikipediani - entrambe donne, come non mi stancherò mai di ripetere, visto che è così raro nei circoli amministrativi. Quest'anno ha visto anche la creazione di due associazioni locali, una tedesca e una francese, e la preparazione di altre strutture legali.

In breve - tre anni fa, sono entrata in un piccolo progetto in lingua inglese, situato su http://www.wikipedia.com, di proprietà di uno sconosciuto imprenditore statunitense. Era un progetto favoloso, ma frustrante per il suo orientamento monolingue. Oggi, siamo evoluti in un complesso progetto a livello mondiale, sostenuto da una organizzazione no-profit.

Per il 2005, mi auguro che noi riusciremo da una parte a far crescere il numero di partecipanti in lingue con Wikipedie più piccole (come quella in arabo), attraverso collaborazioni esterne se necessario. D'altra parte, mi auguro che diverremo una vera risorsa per i potenziali lettori di nazioni con infrastrutture teconologiche deboli, dove non c'è accesso a Internet.

Nessuno di noi che stiamo leggendo manca di accesso all'informazione; al contrario, affoghiamo nell'eccesso di informazioni fornite da televisione, radio, giornali, Internet, e così via. Il nostro problema è piuttosto quello di filtrare l'informazione, e ottenere informazioni affidabili. Comunque, la maggior parte dell'umanità non ha accesso a tutte queste fonti di informazione ed ha bisogno di aiuto. Dobbiamo evitare di allargare il divario tra chi ha e chi non ha accesso all'informazione!

Anthere

L'aspetto internazionale del nostro progetto è importante! È importante perché il nostro obbiettivo è di fornire informazione al più ampio numero possibile di persone. La libertà di accesso e la libertà di ridistribuzione sono importanti. Ma rivolgersi ai lettori nella loro lingua è parimenti importante. Anche la partecipazione di collaboratori da tutte le culture è necessaria, allo scopo di raggiungere i nostri obbiettivi di neutralità e di prospettiva equilibrata.

Infine, questa è un'opportunità insperata per tutti noi di scoprire uomini e donne di tutti i paesi, per bilanciare le nostre similitudini e le nostre differenze, e tentare di convivere, tollerare ed apprezzare queste differenze. In molte nazioni, tali differenze sono regolate con le granate per tenere in silenzio i protagonisti. Noi non abbiamo altra scelta che la ricerca del consenso. Noi abbiamo solo le parole, e dobbiamo usarle.


--Anthere / Florence Devouard


Se avete domande o commenti, gradiremmo ascoltarli. Puoi raggiungerci sulla nostra pagina di discussione (si veda [1]), o via email al'indirizzo: board (at) wikimedia.org.

 

<< 2 >>

</div>